Bruciare calorie: Quanto è meglio stare in piedi che seduti? Un articolo della BBC ce lo spiega.
burning-calories__57595_zoom

Gli studi sull’argomento sostengono che lo stare in piedi offre importanti benefici alla salute al contrario di stare seduti molte ore. La differenza è marcata, spiega Michael Mosley un famoso condutture di programmi di biologia e medicina in UK.

Indovinate quante ore al giorno si sta seduti? Meno di otto? Più di 10? Un recente sondaggio ha rilevato che molti di noi trascorrono fino a 12 ore al giorno seduti guardando il computer o guardando la televisione. Se si insericono anche sette ore che passiamo dormendo arriviamo fino a un notevole 19 ore al giorno di vita sedentaria.

Alcuni studi dicono che coloro che siedono tutto il giorno, vivono circa due anni meno di quelli che sono più attivi. La maggior parte di noi sono colpevoli di stare eccessivamente seduti.. Ci sediamo al lavoro, in auto e a casa, ci alziamo solo per passare da una sede ad un’altra.

Anche se ci si allena in maniera regolare il problema è che potrebbe non essere sufficiente. Ci sono prove che l’esercizio non annullerà il danno fatto da una seduta prolungata. La nostra tecnologia, di cui ci siamo circondati, ci rende la generazione più sedentara della storia.

Il team che ha collaborato con l’Università di Chester ha fatto un esperimento insolito, il primo del suo genere nel Regno Unito, monitorando gli effetti dello stare in piedi contro lo stare seduti in un piccolo gruppo di volontari

Cosa hanno scoperto? che stare troppo seduti è molto dannoso. Ma perchè? Una cosa che fa lo stare troppo seduti è cambiare il modo in cui i nostri corpi trattano lo zucchero. Quando si mangia, il vostro corpo trasforma il cibo in glucosio, che viene poi trasportato nel sangue ad altre cellule.

Il glucosio è un carburante essenziale, ma livelli persistentemente elevati aumentano il rischio di diabete e malattie cardiache. Il pancreas produce l’insulina per aiutare i livelli di glucosio a tornare alla normalità, ma l’efficenza di questo meccanismo dipende da quanto si è attivi fisicamente.
metabolism

Abbiamo voluto vedere cosa sarebbe successo se, preso un gruppo di persone che normalmente trascorrono la loro giornata seduti in un ufficio, trascorresse invece alcune ore al giorno in piedi.

Lavorare in piedi può sembrare piuttosto strano, ma è una pratica con una lunga tradizione. Winston Churchill in piedi, come hanno fatto Ernest Hemingway e Benjamin Franklin.

Quindi, con il dottor John Buckley e un team di ricercatori dell’Università di Chester abbiamo condotto un semplice esperimento. Abbiamo chiesto a 10 persone che lavorano in agenzie immobiliari di riposare per almeno tre ore al giorno per una settimana.
I nostri fortunati volontari hanno avuto sentimenti contrastanti su come potevano andare avanti.

“Penso che i miei piedi si potrebbero ferire – dovrò indossare scarpe comode …”

“Il piccolo dolore alla mia schiena, peggiorerà …”

“Sono preoccupato che non sarò in grado di stare in piedi per tutto quel tempo … [ridendo nervosamente]”

Abbiamo chiesto a tutti i volontari di indossare un accelerometro – un monitor in movimento – per registrare quanti muovimenti stavano facendo. Hanno anche indossavano cardiofrequenzimetri e avevano glucometri che misuravano costantemente i loro livelli di zucchero nel sangue, giorno e notte.

La prova che lavorare in piedi fa bene risale almeno al 1950, quando uno studio è stato fatto comparando situazioni fisiche di conduttori di autobus (che stanno in piedi) con autisti di autobus (che non stanno in piedi). Questo studio, pubblicato su Lancet, ha dimostrato che i conduttori di autobus avevano circa la metà il rischio di sviluppare malattie cardiache dei conducenti di autobus.

Da allora prolungata posizione seduta non solo è stata collegato a problemi legati al controllo del glucosio nel sangue, ma anche una forte riduzione dell’attività di un enzima chiamato lipoproteina lipasi, che scompone i grassi nel sangue e li rende disponibili come combustibile per i muscoli. Questa riduzione dell’attività enzimatica porta ad alti livelli di trigliceridi e grassi nel sangue, aumentando il rischio di malattie cardiache.

Eravamo un pò ansiosi di vedere i risultati dell’esperimento, questa era la prima volta che un esperimento simile era stato condotto nel Regno Unito.

I ricercatori Chester quando hanno esaminato i dati hanno visto che c’erano alcune differenze sorprendenti. Come avevamo sperato, i livelli di glucosio nel sangue scendeva a livelli normali dopo un pasto, molto più rapidamente nei giorni in cui i volontari si trovavano in piedi.

C’era anche la prova, dai monitor della frequenza cardiaca che indossavano, i volontari, stando i piedi, stavano bruciando più calorie.

“Se guardiamo ai tassi dei battito del cuore,” spiega John Buckley, “possiamo vedere che in media, son circa 10 battiti al minuto superiori a quando si sta seduti e che fa una differenza di circa 0,7 calorie al minuto bruciate in più”

Ora 0,7 calorie al minuto non sembrano molto, ma si raaggiungono fino a circa 50 calorie all’ora. Se vi alzate in piedi per tre ore al giorno per cinque giorni si bruciano circa 750 calorie. Nel corso di un anno, si potrebbe giungere fino a circa 30.000 calorie in eccesso, pari a circa 3kg di grasso.

“Bruciare 30000 calorie è l’equivalente di correre circa 10 maratone all’anno, dice il Dott. Buckley. Semplicemente stando in piedi tre o quattro ore durante la vostra giornata di lavoro.”
_70497472_marathon

Dr Buckley pensa che, anche se uscire e fare esercizio offre molti benefici, i nostri corpi hanno un bisogno costante dell’ attività muscolare che fornisce lo stare in piedi. Il semplice movimento che fa il corpo stando in piedi ci aiuta a mantenere il nostro livello di glicemia sotto controllo.

Non tutti possiamo stare al lavoro in piedi, ma i ricercatori ritengono che anche piccoli aggiustamenti, come alzarsi in piedi mentre siparla al telefono, andare a parlare ad un collega, piuttosto che inviare una e-mail, o semplicemente fare le scale, è comunque di grande aiuto per il corpo.

Condividi l'articolo se lo ritieni utile
SHARE